Parole e Paesaggi

evento prinzera 2022 RGB per sito.jpg
Il Comune di Fornovo di Taro, in collaborazione con l’Associazione Ortocolto, IAT Fornovo di Taro, Parchi del Ducato e Mashup presenta, per la rassegna “Parole e Paesaggi”, la prima tappa:

DOMENICA 19 GIUGNO ORE 18.30
“Cominci a Primavera”

presso la Riserva Naturale Monte Prinzera

Percorso naturalistico, artistico e poetico

PROGRAMMA

Voce recitante Ursula Mezzadri
 Annalisa Celentano in “Respiro”
performance e coreografia su musiche di Ciro Nacci
Antonella De Nisco installazione “Terra”
percorso naturalistico in compagnia di Donatella Canali 
Voce divagante Silvio Mezzadri
Ideazione e allestimento Lia Monfroni


-

Inizio percorso: ore 18.30 ritrovo presso Riserva Naturale Monte Prinzera 
Parcheggio attrezzato lungo Statale della Cisa 44.644947804437656, 10.079522176456857
Prenotazione al numero di telefono: 0525 2599; 3469536300
Conclusione: ore 19.45 ca.
Partecipazione con offerta libera a conclusione del percorso.
Al termine dell’evento sarà possibile proseguire la serata con cena presso Circolo Acli, menù tradizionale,bevande incluse al costo di € 20 a persona.
Per informazioni e prenotazioni:
IAT Fornovo, tel. 0525 2599; 3469536300
email: iatfornovo@gmail.com


In caso di maltempo l’evento verrà rimandato alla domenica successiva con le stesse modalità e tempi.


IL PROGETTO

Ogni tappa del percorso è ricca di espressioni artistiche, quali installazioni di land-art , musica, danza e
teatro. Il contesto nel quale sono calati gli eventi è rappresentato da luoghi suggestivi e paesaggi di grande
valore naturalistico.
Il titolo di ogni singola tappa è parte di una frase che nel suo insieme diventerà metafora del viaggio
interiore che ciascuno di noi compie per raggiungere equilibrio e maturità:
"Cominci a Primavera - Per trovare le tue radici ma
devi crescere combattere faticosamente per incontrare la strada
e solo quando avrai superato i tuoi diavoli diventerai immortale"

Nascita e rinascita dei luoghi, degli elementi naturali, di flora, fauna e degli esseri umani.
La primavera ci trova ogni volta impreparati ad accoglierla, ci sorprende con i suoi imprevisti e con i suoi
infiniti colori. Ci invita a rinnovare il patto per la vita stabilito con il creato. Raramente riconoscenti,
tendiamo a dimenticare che le primavere in nostra dotazione non sono infinite, ci sentiamo quindi
autorizzati a mantenere la nostra ferrea condotta di dominatori e sfruttatori di ogni risorsa disponibile.
Per quanto ancora?